Ciao,

come ti senti quando indossi un capo personalizzato per te? quando qualcuno entra nel tuo ufficio e riconosce subito che è il tuo stile, ti gratifica, vero?

Ma veramente esistono ancora oggi delle difficoltà sulla personalizzazione?

In realtà meno di quelle che pensi.

Ma la personalizzazione dove nasce? Nel mondo moderno dove la tendenza è quella di uniformarsi a questo o a quel gruppo, sembra veramente una contraddizione..

Eppure a tutti l’idea di personalizzarsi qualcosa stuzzica!

Oggi sentiamo tanto parlare di personalizzazione di massa, ma cosa vuol dire?  personalizzazione ha il significato di contraddistinguersi, come fa ad essere un fenomeno di massa?

Ecco qui la definizione di Wikipedia:
La mass customization (espressione inglese traducibile come personalizzazione di massa) è la strategia di produzione di beni e servizi orientata a soddisfare i bisogni individuali dei clienti e contemporaneamente preservare l’efficienza della produzione di massa, in termini di bassi costi di produzione e quindi prezzi di vendita contenuti.

L’uso dell’espressione, attribuita a Stan Davis che la usò per primo nel 1986 nel saggio Future perfect, è comune in diverse discipline, quali il marketing, il management e la gestione della produzione.

La strategia presuppone che le imprese produttrici siano dotate di una notevole flessibilità nelle fasi di produzione e assemblaggio e interagiscano con i clienti; questi comunicano le loro specifiche esigenze ovvero scelgono la configurazione di prodotto desiderata tra le numerose alternative possibili. Oggi, l’adozione di tale strategia fa ampio ricorso a sistemi di computer-aided manufacturing e a tecnologie di informazione e comunicazione basate sul web, che permettono di ridurre il tempo intercorrente tra manifestazione delle esigenze dei clienti e disponibilità del bene da essi richiesto.

 

La definizione parla di personalizzare qualcosa per i clienti ma preservando la produzione di massa, io credo che questo sia un messaggio un pò contrastante e quindi cerco di dare il mio contributo al significato di personalizzazione.

Ho pensato di rifarmi al significato tradizionale di personalizzazione e quindi da vocabolario Treccani:

personaliżżazióne s. f. [der. di personalizzare]. – L’atto, o il fatto, di personalizzare, di esser personalizzato (nelle varie accezioni del verbo); in partic., attribuzione di un carattere, di un’impronta personale a oggetti che sarebbero altrimenti banali, commerciali, di serie.

Vi è mai capitato di voler stupire qualcuno, con un regalo pensato e creato solo per quella persona? Ecco, questo è quello che intendo io per personalizzazione.

Tante volte si pensa che fare qualcosa di unico sia molto dispendioso, in realtà oggi come oggi ci sono tantissimi sistemi per differenziare un oggetto, ad esempio scarpe, borse, t-shirt, fotoquadri, puzzle, tazze, cover e chi più ne ha più ne metta.

Oggi si può e l’unico limite alla realizzazione è la fantasia!!

Un bel cambiamento che ne dite? La scarpa bianca è l’originale, quella di destra è la sua gemella personalizzata.

Capisci cosa intendo, quando dico che l’unico limite è la tua fantasia? si possono fare cose straordinarie.

 

Qualche idea per ESSERE UNICI!!


E perché non personalizzare anche i palloncini per una BELLA FESTA A SORPRESA..

Ti sono venute in mente delle cose particolari che volevi fare per renderti unico?

Scrivi a info@feshop.it per sapere se è possibile realizzarlo.